Beato Francesco Spoto, Superiore Generale
della "Congregazione dei Missionari Servi dei Poveri - Boccone del Povero", fondata dal Beato Giacomo Cusmano
il 21 Novembre 1887

 
   
 
 

 

 
 

pagina iniziale

finalità del sito

ideatore del sito

il paese natio

la famiglia

maestro, educatore e formatore

l'uomo colto

religioso e sacerdote

superiore generale

apostolato e povertà

le virtù

 
 

il beato> scritti

  IL DIARIO di Padre Francesco Spoto
  ( 7 novembre - 1964 - 10 dicembre
 

Presentazione

Sono passati più di quarant’anni da quel 27 dicembre 1964 che ha accolto fra le zolle africane il corpo martoriato del Padre Francesco Spoto, settimo successore del Beato Giacomo Cusmano.
La descrizione che il Servo di Dio fa nel suo “Diario” degli ultimi giorni di vita, fuggiasco nella boscaglia attorno al territorio della missione di Biringi, diocesi di Mahagi-Nioka nella Provincia orientale, conserva ancora tutta la sua freschezza e ci immette non solo nella dinamica degli avvenimenti politici e sociali che attraversò il Congo in quel periodo ma anche e soprattutto nell’animo del Padre Spoto, che gradualmente accetta il disegno di Dio su di lui.
Gli avvenimenti sono quelli succedutisi dopo l’indipendenza dal Belgio della nazione congolese (1960), con tutto quello che ne seguì di ostilità fra opposte fazioni politiche. Si è nel momento più cruciale e incontrollato, quando i giovani indottrinati di ideologia marxista vedono nel bianco e nel missionario il loro nemico e si scatenano sistematicamente contro le missioni, unica realtà in grado di venire incontro ai bisogni della popolazione locale. La vicenda avrà termine quando il futuro presidente Mobutu Sese Seko riuscirà a prendere in mano la situazione e assicurare alla nazione, per diversi anni, una certa stabilità.
In questa situazione matura la scelta del Padre Francesco Spoto, recatosi a visitare e confortare i tre confratelli - P. Prospero Sanfilippo, P. Benito Ruggero, Fr. Corrado Mangione - che avevano portato in quel lembo d’Africa, da qualche anno, il carisma cusmaniano. Quando la situazione si aggrava, pur potendo rientrare in tempo in Italia, preferisce restare sul posto. Il 7 novembre di quell’anno 1964, lo stesso giorno in cui iniziano le annotazioni sul “Diario”, scrive al vicario generale della Congregazione P. Francesco Blanco: “Io vorrei venire anche adesso per liberarmi da queste sofferenze fisiche e morali, ma il dovere m’inchioda qui. Con quale coscienza posso lasciare quest’opera della Congregazione nella virulenta crisi che attraversa?”. E in previsione del peggio stende le sue dimissioni da superiore generale. Non passeranno molti giorni dall’inizio delle sue peripezie e del suo calvario, descritti nel Diario, che culmineranno nella sua offerta: “Signore, prendi la mia vita ma salva quella dei miei confratelli”. E il Signore accetterà la sua donazione.
Gli appunti del Diario si interrompono al 10 dicembre.
Il giorno dopo Padre Spoto viene battuto dai giovani “leoni” (i “simba”) e si spegnerà all’alba del 27 dicembre.
Il 26 giugno di quest’anno 2006 il Santo Padre Benedetto XVI, a conclusione del regolare Processo canonico, ha autorizzato la promulgazione del Decreto riguardante il martirio del Servo di Dio Padre Francesco Spoto. A breve seguirà la cerimonia di Beatificazione. Un altro modello di vita cristiana, scaturito dal grembo della comunità ecclesiale di questa nostra Sicilia, si aggiunge allo stuolo luminoso di testimoni del Risorto del tempo passato e recente.
La riedizione del Diario e la sua lettura ci aiutino a scoprire più da vicino la tempra umile e forte del Padre Spoto e ad accogliere la Beatificazione come stimolo a far fruttificare nella nostra vita quella grazia battesimale che segna per tutti l’origine del cammino di santità e la sfida quotidiana di collaborazione con il Signore là dove Egli, nei suoi imperscrutabili disegni, ci chiama a fiorire.

Palermo, 4 ottobre 2006

 

 

 Card. Salvatore De Giorgi - Arcivescovo

 

[ scarica il documento integrale ]

  

scarica »

scarica »

 

 
 

l' Africa

il contesto socio - ambientale
la missione Biringi
i Simba
notte di sangue
agonia e morte
il processo di beatificazione
culto
scritti
lettere a padre Francesco Spoto
l' eredità
la preghiera
le foto di padre Francesco Spoto

 

 
 

 

 

info ottimizzazioni

 web project management ® WEB STUDY

note legali